"Viaggi della Memoria"

logo_viaggi_memoria

I “Viaggi della Memoria” portano i nostri allievi di classi quarte e quinte in città europee e sui luoghi di memoria legati alla Seconda guerra mondiale, alla Shoah, alla Resistenza al fascismo e al nazismo, allo scopo di integrare con immagini e testimonianze la formazione storica, civile e umana dei nostri studenti.

Questi viaggi ci hanno portato in città come Zagabria, Cracovia, Budapest, luoghi come l’isola di Cefalonia, Auschwitz e Birkenau, dove sono stati assassinati cittadini di varie nazionalità e diverse culture.

Ma anche luoghi in cui si sono verificati episodi di solidarietà e salvataggio, i cui eroi silenziosi sono stati dichiarati “Giusti tra le nazioni”, l’onorificenza conferita da Yad Vashem, Memoriale ufficiale dello Stato di Israele a non-ebrei che, a rischio della propria e senza interesse personale, hanno salvato la vita anche di un solo ebreo durante la Shoah: le storie di Oskar Schindler e Tadeusz Pankiewicz a Cracovia, l'italiano Giorgio Perlasca a Budapest, “papà” Weidt a Berlino, dei giusti musulmani in Albania, e quelle di tanti altri, che hanno avuto il merito di salvare, oltre a delle vite, anche la dignità umana.

Viaggio a "Praga 2019" (video)

Zagabria-Jasenovac-Budapest, 2018
Vienna, 2017
Lettera ringraziamento, 2017
Norimberga-Berlino, 2015
Auschwitz-Birkenau, 2007
Viaggi della Memoria